Gestione manageriale delle grandi realtà

IL PERCORSO SI TERRÀ IL
19-20 OTTOBRE

 

“Da bartender a bar manager”

Uno degli obiettivi più importanti per un’attività in ambito food and beverage è garantire una redditività soddisfacente. Per raggiungere questo traguardo bisogna analizzare ogni aspetto della gestione.

Nella prima giornata di modulo si dimostrerà come il barman sia il biglietto da visita di ogni locale: è lui il venditore dell’attività con il compito di capire i bisogni dei clienti, seguendo le tendenze senza snaturare la filosofia del bar. Sarà il bar manager a dover organizzare il lavoro di chi è dietro il bancone, seguendone la formazione, dando sempre nuove motivazioni e stimoli per far funzionare la macchina organizzativa in modo sereno.

La seconda giornata del modulo sarà dedicata agli aspetti più economici della gestione di un’attività analizzando i metodi per tenere sotto controllo i costi, comprendere la logica degli acquisti, organizzare il magazzino e creare un rapporto di fiducia con i fornitori. Ci sarà il tempo anche per analizzare esempi di menu intelligenti per il Bar Food.

Terzo anno accademico

Giugno – Dicembre 2020

LE ISCRIZIONI
SONO CHIUSE

Il modulo in punti

Prima giornata:
• Vendita e marketing in un bar professionale
• Il ruolo del bartender rispetto alle risorse umane

Seconda giornata:
• Utili e profitti: come garantirsi una buona redditività
• La logica degli acquisti
• Gestione del magazzino e dell’inventario
• Bar food e Bar design

Perché frequentare questo modulo

Per scoprire cosa vuol dire gestire tutto quello che accade dietro al bancone dal magazzino all’inventario fino al personale.

Per imparare a controllare i costi per una redditività soddisfacente.
Per capire come relazionarsi con la clientela, il personale e i fornitori.

A chi è destinato.

Ai bartender che vogliono capire cosa comporta in termini di competenze e preparazione essere un bar manager; a quelli che vogliono acquisire gli strumenti e i segreti per gestire o avviare un’attività di successo.

Docenti

Massimo D'Addezio

Nato in una famiglia di ristoratori, si specializza nell'arte della miscelazione arrivando a gestire un suo locale fino al  2000  quando decide di aprire l 'Hotel de Russie e tenere il timone dello Stravinskij Bar per più di tredici anni creando un'ambiente cosmopolita e totalmente indirizzato all'internazionalità e ottenendo, nel 2006, il premio come miglior Hotel Bar d'Europa. I riconoscimenti non si esauriscono qui: nel 2008 è miglior Bar Manager d'Italia per la guida dei ristoranti dell'Espresso, nel 2009 è Best Hotel Bar in the World di Virtuoso Travel e dal 2005 è presente sulla guida dei bar di Gambero Rosso come uno dei migliori barman d'Italia. Titolare del concept bar "Co.So. Cocktail & Social", e di "Chorus Café" di Roma, considerato tra i nove migliori bar del mondo da Condé Nast. Protagonista su Gambero Rosso Channel, con il programma “Spirits - I Maestri del Cocktail” dal 2018 ha iniziato una collaborazione conla Camera di Commercio di Roma e OpenJobMetis dando il via a un progetto sperimentale di professionalizzazione chiamato “Accademia Chorus” , che punta a diffondere il messaggio di cultura del mestiere come opportunità professionale.

vuoi maggiori
informazioni?

Per avere maggiori dettagli su Accademia Branca,
compila il form di seguito e verrai ricontattato al più presto.

Perché scegliere Accademia Branca?

In un mondo in cui repentini cambiamenti si susseguono con velocità, Accademia Branca coniuga il presente e interpreta il futuro con contenuti formativi mai apparsi prima nel panorama professionale F&B italiano.
Fabio Bacchi, Docente
Un percorso accademico che sviluppa concetti che vanno oltre la miscelazione e fanno riflettere sulle problematiche della gestione aziendale, della gestione delle risorse umane della comunicazione. Il corso che tutti i bartender dovrebbero frequentare.
Luca Rossi
Alunno percorso
2019-2020
Credo che un percorso così nuovo e completo sia l'occasione per integrare le conoscenze al di fuori del bancone ma sempre all’interno del mondo bar. Accademia Branca insegna che la mixology è solo un piccolo segmento nel mondo dell’ospitalità.
Mattia Lissoni, Docente
Sono molto felice di aver avuto il privilegio di far parte di questo percorso che vuole essere all’avanguardia, con risultati grandiosi. Un percorso capace di unire la spensieratezza e l’armonia del mondo del bar alla risolutezza di una grande azienda.
Paolo Mastropasqua
Alunno percorso
2019-2020
Un percorso diverso dagli altri che vengono proposti nel settore.
Fabiana Radimir Canella
Alunno percorso
2019-2020
Durante il percorso si vedono le solite cose del quotidiano lavorativo in un’ottica diversa, ci si preoccupa di molteplici dettagli e si hanno nuovi stimoli rispetto al mero lavoro da banco.
Gabriele Tammaro
Alunno percorso
2019-2020