Gestione manageriale delle grandi realtà

“Da bartender a bar manager”

Uno degli obiettivi più importanti per un’attività in ambito food and beverage è garantire una redditività soddisfacente. Per raggiungere questo traguardo bisogna analizzare ogni aspetto della gestione.

Nella prima giornata di modulo si dimostrerà come il barman sia il biglietto da visita di ogni locale: è lui il venditore dell’attività con il compito di capire i bisogni dei clienti, seguendo le tendenze senza snaturare la filosofia del bar. Sarà il bar manager a dover organizzare il lavoro di chi è dietro il bancone, seguendone la formazione, dando sempre nuove motivazioni e stimoli per far funzionare la macchina organizzativa in modo sereno.

La seconda giornata del modulo sarà dedicata agli aspetti più economici della gestione di un’attività analizzando i metodi per tenere sotto controllo i costi, comprendere la logica degli acquisti, organizzare il magazzino e creare un rapporto di fiducia con i fornitori. Ci sarà il tempo anche per analizzare esempi di menu intelligenti per il Bar Food.

9 e 10 settembre 2019
ISCRIZIONI CHIUSE

9 e 10 dicembre 2019
ISCRIZIONI CHIUSE

Il modulo in punti

Prima giornata:
• Vendita e marketing in un bar professionale
• Il ruolo del bartender rispetto alle risorse umane

Seconda giornata:
• Utili e profitti: come garantirsi una buona redditività
• La logica degli acquisti
• Gestione del magazzino e dell’inventario
• Bar food e Bar design

Perché frequentare questo modulo

Per scoprire cosa vuol dire gestire tutto quello che accade dietro al bancone dal magazzino all’inventario fino al personale.

Per imparare a controllare i costi per una redditività soddisfacente.
Per capire come relazionarsi con la clientela, il personale e i fornitori.

A chi è destinato.

Ai bartender che vogliono capire cosa comporta in termini di competenze e preparazione essere un bar manager; a quelli che vogliono acquisire gli strumenti e i segreti per gestire o avviare un’attività di successo.

Docenti

Giorgio Fadda

Ha iniziato a 14 anni e a 16 già era commis nel mondo degli alberghi di lusso in Costa Smeralda. Spostatosi a  Londra per lavorare in alberghi 5 stelle è stato il “secondo” di Roger Metcalf, allora presidente UKBG, e poi capo Barman al Capital Hotel di Knightsbrige. Negli anni ’80, rientrato in Italia, ha lavorato come barman della SPA Tao della Salute a Limone sul Garda per 10 anni. Ha ricoperto diversi incarichi sempre più prestigiosi, da docente a presidente, in Aibes. A Singapore è stato Chairman of E.D.C. Education Development Committee International Bartenders Association prima di tornare a Venezia dove oggi è Bar Manager al The Westin Europa & Regina.